Mascherine per i bambini: cosa dice il DPCM 2 marzo 2021

Sono obbligatorie le mascherine per i bambini? Quali fasce di età e quando devono indossarle? Vediamo cosa dice il DPCM del 2 marzo 2021.

Nel Decreto vene specificato che non hanno l'obbligo di indossare il dispositivo di protezione delle vie respiratorie:
   a) i bambini di età inferiore ai sei anni;
   b) le persone con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina,
nonché le persone che devono comunicare con un disabile in modo da non poter fare uso del dispositivo.

Pertanto tutti i bambini, che non rientrano nel punto b e che hanno più di 6 anni, devono indossare o la mascherina chirurgica o un DPI quando si trovano fuori dalle mura domestiche.

Zona rossa, parchi aperti e mascherine

Molte Regioni italiane si trovano in zona rossa, ma anche se si è in zona rossa i parchi sono aperti. Ai bambini è garantita così la possibilità di svolgere attività ludica all’aperto necessaria per il loro corretto sviluppo.

L’apertura dei parchi e dei giardini è definita nell’allegato 8 del DPCM. Nelle zone rosse “è consentito, altresì, l’accesso dei minori, anche assieme ai familiari o altre persone abitualmente conviventi o deputate alla loro cura, ad aree gioco all’interno di parchi, ville e giardini pubblici, per svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto nel rispetto delle linee guida del Dipartimento per le politiche della famiglia. Tra i parchi e i giardini pubblici rientrano anche i parchi e i giardini aperti gratuitamente al pubblico, afferenti a musei e ad altri istituti e luoghi della cultura.” Questo vale salvo differenti disposizioni dei singoli comuni.

L’apertura dei parchi non deve però far pensare che durante le attività ludiche i bambini, al di sopra dei 6 anni, non debbano indossare le mascherine. Infatti è specificato più volte che sia i bambini che gli adolescenti e ovviamente anche i loro accompagnatori devono indossare DPI o mascherina chirurgica anche quando si trovano in un parco o in un giardino pubblico. Stare in un luogo aperto, infatti, non salva dal potenziale rischio di contrarre il Covid-19. 

L’uso delle mascherine nei bambini provoca danni

Molti genitori e non si domandano se un uso prolungato delle mascherine nei bambini possa provocare più danni che benefici. Non sono pochi i casi in cui i genitori si oppongono all’uso prolungato della mascherina. 

Ma è davvero dannoso?

Antonella Viola immunologa dell'università di Padova e direttrice scientifica dell'Istituto di ricerca pediatrica Città della Speranza dalle pagine dell’Avvenire  ha risposto ad alcuni dei quesiti più frequenti tra i genitori. Nell’intervista ha dichiarato che le mascherine non danneggiano i bambini. Riportiamo di seguito alcuni passaggi dell’intervista.
“Le mascherine sono realizzate con materiali traspiranti che non bloccano l'ossigeno.“  “Le mascherine non influenzeranno la capacità del bambino di concentrarsi o imparare a scuola”. “Indossare una mascherina per il viso non indebolisce il sistema immunitario né aumenta le possibilità di ammalarsi.”

Anche la Società Italiana di Pediatria (SIP) ha voluto chiarire alcuni punti. In un’intervista all’AGI ha dichiarato: "Sono comparse tante fake news sulle mascherine. Innanzitutto, si pensa che sia pericolosa perché un bambino respira la propria anidride carbonica, ma la mascherina non è così aderente. L'aria passa e la quantità di anidride carbonica respirata dal bambino è minima e non dà alcun tipo di problema di ipossia o addirittura rischio di morte, come si è arrivato a dire sui social"

Inoltre si ricorda che i casi di Covid-19 sono in aumento tra i più piccoli. Il monitoraggio dell’Associazione italiana di epidemiologia (Aie) mostra come vi sia un aumento dei casi tra i bambini  al di sotto dei 10 anni (Pubblicazione 9 febbraio 2021).

mascherine per bambini

Come vanno indossate le mascherine per bambini

Così come per gli adulti, è necessario che anche ai bambini sia insegnato il modo corretto di indossare la mascherina per garantire il suo corretto funzionamento.
Innanzitutto la mascherina non deve essere toccata continuamente perché  è stato dimostrato come un livello rilevabile di virus infettivo sia presente sullo strato esterno di una mascherina chirurgica anche dopo 7 giorni dal contagio.

Come indossare la mascherina:

- Prima di indossare la mascherina bisogna lavarsi bene le mani

- La mascherina deve coprire bene naso e bocca e deve raccordarsi dietro le orecchie

- I bambini devono evitare di toccare continuamente la mascherina

- Per togliere la mascherina bisogna prima rimuovere il raccordo dietro le orecchie e poi il davanti.

Ricordiamo inoltre che indossare la mascherina o un DPI (FFP2-FFP3) è sia per tutelare noi stessi e i nostri bambini, sia per proteggere tutti i soggetti più deboli e permettere anche a loro di poter passare del tempo all’aria aperta senza temere di ammalarsi.

CONDIVIDI SU: